martedì 19 marzo 2013

Per Emanuela e Mario


"Un bambino che stava per nascere, disse a Dio":

So che domani mi invii sulla terra; ma come vivrò così piccolo e indifeso, come sono io?

Tra i molti Angeli ho scelto uno per te che ti sta già aspettando: avrà cura di te!

Ma dimmi: qui in cielo, non faccio che cantare e sorridere, ed è abbastanza per essere felice...

Il tuo Angelo ti canterà, sorriderà ogni giorno e tu sentirai il suo amore, sarai felice!

E come farò a capire quando la gente parla, se non so la lingua strana che parlano gli uomini?

Il tuo Angelo ti dirà le più dolci e più tenere parole che potrai ascoltare e, con grande pazienza e amore, ti insegnerà a parlare!

E cosa farò quando vorrò parlare con te?

Il tuo Angelo metterà le tue manine insieme e ti insegnerà a pregare!

Ho sentito che sulla terra ci sono uomini cattivi, chi mi difenderà?

Il tuo Angelo ti difenderà anche a costo della propria vita!

Ma sarò triste perché non ci vedremo più, Signore!

Il tuo Angelo ti parlerà di me e ti insegnerà il modo di ritornare alla mia presenza; anche se sarò sempre al vostro fianco!!

In quel momento, una grande pace regno in cielo, ma già voci terrestri si potevano sentire, allora il bambino preoccupato, e delicatamente, chiese:

Mio Dio, se vado ora, dimmi il suo nome, come si chiamerà il mio Angelo?

" Il suo nome non importa, tu lo chiamerai "MAMMA" !